Mostra Sulle Note di Pinocchio: a Firenze dal 10 luglio

Dopo le mostre di grande successo in Sardegna, proposte in collaborazione con la Fondazione Giara, e dopo la tappa a Prato, Pinocchio arriva a Firenze!

L’anteprima nazionale, dal 15/03/2024 al 9/06/2024, della mostra “Sulle note di Pinocchio” in Sardegna ha avuto un grande successo e un’ottima accoglienza da parte del pubblico. La mostra, partita dalla Storica Villa Asquer di Tuili, arrivata poi il 21 giugno in Toscana per la prima tappa di Prato presso il Palazzo Buonamici, fa ora sosta a Firenze, presso lo Spazio Espositivo C.A. Ciampi, a partire da mercoledì 10 luglio.

La mostra arriverà anche in Germania: le prime prenotazioni già confermate saranno Reutlingen, Wangen im Allgäu e Bochum.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra la FONDAZIONE COLLODI e la FONDAZIONE ALTOPIANO DELLA GIARA, ma più in generale consolida i rapporti tra la Regione Toscana e la Sardegna che da sempre hanno avuto scambi culturali e un sentire comune.

La figura del famoso burattino di legno accompagna come un filo rosso l’intero evento, anche perché rappresenta naturalmente la figura toscana più famosa in tutto il mondo. La mostra d’arte relativa a Pinocchio rappresenta un elemento fondamentale di questo progetto.

La mostra nella sua prima tappa toscana è stata presentata nella Sala Biagi di Palazzo Banci Buonamici (Sede della Provincia di Prato) a Prato, ove resterà visitabile fino a domenica 7 luglio. A Firenze verrà invece inaugurata mercoledì 10 luglio alle ore 12:30, presso lo Spazio Espositivo C.A. Ciampi, Palazzo del Pegaso.

Tutti gli elementi della mostra sono stati ispirati dalle avventure di Pinocchio e raccontano in modo giocoso la vita del burattino più famoso del mondo, i suoi momenti (poco) felici e il modo in cui alla fine è diventato un “bravo bambino”.

Sulle note di Pinocchio rappresenta la narrazione pittorica in chiave fiabesca dei passi dell’opera di Carlo Lorenzini che rimandano al linguaggio universale della musica. È un viaggio nelle emozioni dove il visitatore diventa protagonista e parte integrante delle proposte artistiche.Con l’idea di riunire artisti di ogni genere e offrire loro un palcoscenico il curatore Emiliano Landi ha raccolto 42 tele che interpretano le avventure del burattino in modo creativo, ognuna unica eppure unificante, per guardare da una nuova prospettiva la storia di Pinocchio.

La Fondazione Collodi

La Fondazione Nazionale Carlo Collodi è un ente non profit che dal 1962 si dedica a promuovere la cultura dei bambini e per i bambini, partendo dal capolavoro letterario Le Avventure di Pinocchio. I suoi valori artistici ed umani, e soprattutto il suo amatissimo protagonista Pinocchio, rendono quest’opera uno strumento straordinariamente efficace per sensibilizzare bambini e adulti ai temi più diversi, suscitando entusiasmo ed un atteggiamento positivo verso le proposte educative e ricreative di qualità.
Oggi la Fondazione possiede e gestisce nel paese di Collodi (Pescia – Pistoia) il Parco di Pinocchio, la Villa e lo Storico Giardino Garzoni e la Casa delle Farfalle.
La mostra Pinocchio all’Opera è frutto della collaborazione tra la Fondazione e Sinapsi Group di Parma.

Per maggiori informazioni sull’organizzazione della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, consultare la sezione “Chi siamo”

Il Team

L’artista pratese Emiliano Landi iniziò nel 2021 a motivare vari colleghi a organizzare mostre congiunte di dipinti che mostravano un’insolita varietà di stili e idee. Il progetto si è poi esteso alle figure di legno “Pinocchio all’opera”, con l’obiettivo immediato di presentare queste mostre anche al di fuori di Firenze e di Collodi.

L’inaugurazione della tappa fiorentina mercoledì 10 luglio:

Leggi anche:

Pinocchio in Giara

Pagina dedicata all'evento speciale 2024